241. számú FCI Standard – Olasz nyelven (ITA)

UTILIZZAZIONE

Cane di caccia. Segugio capace di cacciare in modo indipendente e a grande distanza del suo padrone. Ë particolarmente adatto ad effettuare il lavoro del segugio ed a seguire la traccia della grande selvaggina. Quando incontra una passata fresca, guaisce con un tono lamentoso. Sulla traccia il suo abbaio e sonoro e di tonalita alta, si sente da lontano. Nell'inseguimento della selvaggina procede con sicurezza e precisione. Lavora bene da solo o in coppia.

BREVI CENNI STORICI

Si tratta di una razza ungherese molto vecchia di cui lo sviluppo e stato influenzato dalle condizioni climatiche, la natura dell'ambiente e le modalita di caccia. Visse il suo periodo fausto nel Medioevo, all'epoca dove l'Erdélyi Kopó era il cane da caccia preferito della nobilta. Poi, a causa dello sviluppo dell'agricoltura e della silvicoltura, la sua utilizzazione fu respinta nei monti e nelle foreste inaccessibili dei Carpazi. Questo mentre, a causa della natura molto variabile dell'ambiente, si formarono due varieta dell'Erdélyi Kopó, il grande ed il piccolo cane della Transilvania. Le due varieta furono tenute sempre insieme. All'origine, il grande segugio ungherese era utilizzato per la caccia alla grossa selvaggina, anticamente al bufalo, piu tardi all'orso, al cinghiale ed alla lince; il piccolo era utilizzato per la caccia alla piccola selvaggina (volpe, lepre) nei campi, come per la caccia al camoscio nelle regioni rocciose. All'inizio del ventesimo secolo, il segugio della Transilvania era quasi estinto. La tutela decisa della razza fu ripresa nel 1968 e, oggi, esiste un numero importante di cani della grande varieta in Ungheria e nelle regioni attigue della Romania. La piccola varieta e scomparsa.

ASPETTO GENERALE

La forma ed il portamento della testa, le proporzioni del corpo, gli arti forti e muscolosi e l'attaccatura della coda corrispondono alle caratteristiche tipo del cane da caccia dell'Europa centrale. Si tratta di un brachet di taglia media. La struttura corporale del segugio ungherese si e adattata ad un lavoro sulle lunghe distanze; e costruito da atleta e la sua ossatura non e né grossolana né fine.

PROPORZIONI IMPORTANTI

Il rapporto tra le lunghezze del cranio e quella del muso e quasi di 1 :1.

Il rapporto tra le altezze al garrese e la lunghezza del corpo e di 10 :11.

COMPORTAMENTO / CARATTERE

Il segugio ungherese e di buona composizione, coraggioso e tenace. Il suo carattere e calmo ed equilibrato, ma allo stesso tempo fermo e pieno di temperamento. Sopporta comodamente le condizioni climatiche estreme

TESTA

Abbastanza lunga, ma non appuntita. Le differenze tra i due sessi e distinta.

REGIONE CRANIALE

Cranio : Leggermente bombato. La protuberanza occipitale non e accentuata e le arcate sopracciliari sono poco sviluppate.

Stop : Poco pronunciato.

REGIONE FACCIALE

Tartufo : Non troppo schiacciato e di colore nero. Le narici sono mobili e ben aperte.

Muso : Diritto.

Labbra : Secche e molto aderenti. Le mucose sono di colore nero.

Mascelle/denti : Le mascelle sono forti, i denti solidi e molto evoluti; la dentatura e completa e a forbici e corrisponde alla formula dentaria del cane.

Guance : Arrotondate, poco sviluppate.

Occhi : Di grandezza media, a forma di mandorla e leggermente obliqui. Sono di colore bruno scuro. Le palpebre sono molto aderenti al bulbo oculare.

Orecchie : Attaccate a mezza altezza, non sono troppo pesanti. Cadono senza pieghe lungo le guance. A partire dall'attaccatura, si allargano per assottigliarsi poi in direzione della loro estremita arrotondata. Se distese in avanti, coprono gli occhi, ma generalmente non li superano di molto.

COLLO : Fortemente muscoloso e di lunghezza media. Nella sua parte inferiore la pelle e leggermente pieghettata. Una leggera giogaia e tollerata, ma non ricercata.

CORPO

Il corpo ha la forma di un rettangolo disteso.

Linea superiore : Diritta.

Garrese : Accentuato.

Schiena : A partire dal garrese, e diritta e con muscolatura ben sviluppata.

Rene : Nelle femmine si ammette un rene leggermente piu lungo.

Groppa : Leggermente inclinata.

Petto : Lo sterno non e sporgente. La cassa toracica e larga, lunga e non troppo profonda. Il taglio trasversale della cassa toracica e ovale, quasi rotonda per assicurare una buona respirazione.

Costole : Lunghe e mediamente arrotondate.

Linea inferiore e ventre : Il ventre e leggermente rialzato.

CODA : Attaccata a mezza altezza. A riposo, il terzo inferiore della coda e curvato leggermente verso l'alto; e desiderabile che arrivi 1- 2 cm. oltre i garretti. Quando il cane e eccitato, porta la coda arcuata sulla linea dorsale; tuttavia, non deve arrotolarla sul dorso. La coda non deve essere tagliata.

ARTI

Arti anteriori

Gli arti anteriori sostengono il corpo come delle colonne. Visti dal davanti, sono paralleli e relativamente aperti considerata la larghezza del petto.

Spalle : La scapola e molto muscolosa, sufficientemente lunga e moderatamente inclinata.

Gomiti : Molto aderenti alla cassa toracica.

Avambracci : Diritti e simmetrici.

Piedi anteriori : Grandi, con le dita strette, forti ed inarcate. I cuscinetti sono grossi, solidi e ben imbottiti. Le unghie sono robuste ed estremamente nere.

Arti posteriori

In posizione ferma, il cane si presenta leggermente alto nel posteriore. I glutei sono molto muscolosi.

Cosce : Lunghe.

Garretti : Posti bassi.

Metatarsi : Diritti e paralleli.

Piedi posteriori : Le dita sono forti e stretti. I cuscinetti sono grossi, solidi e ben imbottiti. Le unghie sono robuste ed estremamente nere. Gli speroni devono essere eliminati.

ANDATURE : Passo di buon portata e buona copertura di terreno, mai con passetti brevi. Il trotto e ampio. Durante il lavoro e straordinariamente costante nel galoppo.

PELLE : La pelle del segugio ungherese e di spessore medio; specialmente nella regione del collo e un po' cadente, ma mai rugosa. La sua pigmentazione e scura. Le superfici glabre della pelle sono nere.

MANTELLO

Pelo : Tutto il corpo, ivi compreso il disotto del ventre, e ricoperto di peli corti, diritti, fitti, lisci e ben aderenti. Sul collo, il garrese, la parte superiore delle cosce e la parte inferiore della coda, il pelo e piu lungo che sulle altre parti del corpo. Puo formare delle spighe e delle creste. Al tocco, il pelo e grossolano e brillante. Sotto il pelo di copertura, e provvisto di sottopile lanoso.

Colore : Il colore principale del segugio ungherese e nero. Un chiazza di colore fuoco non troppo scuro si trova sempre sotto forma di un punto a livello delle arcate sopraccigliari. Delle chiazze delle stesso color fuoco si trovano anche sul muso e sugli arti. Le macchie di colore fuoco devono demarcarsi nettamente sul fondo nero. Sul naso puo presentare un venatura bianca, che puo proseguire in forma di linea sulla fronte, e prolungarsi fino al collo sotto forma di una collana, sul petto, sotto il petto ed inglobare gli arti fino ai piedi. Puo avere anche del bianco all'estremita della coda. Non e desiderabile che il bianco superi un quinto della superficie del corpo

TAGLIA E PESO

Altezza al garrese : Ideale 55 – 65 cm.

  • L'altezza misurata in centimetri, comunque, non rappresenta il criterio decisivo di valutazione, bensi l'armonia dell'insieme.

Peso : Minimo 25 kg.

DIFETTI

Ogni scarto rispetto a cio che precede deve essere considerato come un difetto che sara penalizzato in funzione della sua gravita

DIFETTI ELIMINATORI

  • Regione cranica e facciale troppo stretta, troppo lunga o arrotondata.
  • Stop poco o troppo accentuato.
  • Muso corto.
  • Dentatura scorretta.
  • Orecchie leggere, di terrier o di levriero.
  • Pelo "filo di ferro", pelo molle, ondulato, rado.
  • Colore marrone o blu con chiazze.
  • Aggressivita, instabilita nervosa.

N.B. : I maschi devono avere due tessticoli di aspetto normale, ben discesi nello scroto.